Toscana Endurance Lifestyle 2016, i primi aggiornamenti

24-07-2016

news3641SAN ROSSORE – Spettacolo e gara veloce sin dal primo giro nellla prima tappa dell´HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum Endurance Cup Festival, valevole anche per il Campionato Italiano Assoluto. In testa alla gara i cavalieri degli Emirati Arabi Uniti, con Hamad Obaid Rashed Al Kaabi  su Al Thheb, che ha chiuso alla media di 22,428 Km/h. Nello stesso gruppo, prima degli italiani, Costanza Laliscia su Za´Amah a 22,390 km/h. Nei primi dieci del tricolore anche Carolina Tavassoli Asli, a 17,260 km/h con Texane dui Croate.

Iniziata alle prime luci dell’alba, con la partenza alle 5:30 della CEI3* 160 Km ed un’ora dopo, alle 6:30, della CEI2* 120 Km seguita a ruota dalla CEIYJ2* 120 Km (partita alle 7:00) e dalla CEI1* 92 Km cui il via è stato dato alle 8:00, la giornata si presenta già molto dura per cavalli e cavalieri, date le alte temperature e l’alta percentuale di umidità, che rende quasi palpabile l’afa che aleggia sull’ippodromo e sulle zone circostanti.

Questo evento si presenta come il fiore all’occhiello del panorama Endurance Italiano, e come uno dei migliori in ambito Europeo e Mondiale, e la prova sta nell’arrivo di Sheikh Mohammed bin Rashid al Maktoum, vicepresidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, atterrato nella giornata di ieri alle 16:46 all’aeroporto “Galilei”, accolto dall’ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti in Italia Saqr Nasser Al Raisi e dal CEO e chairman di sistemaeventi.it Gianluca Laliscia. Sheikh Mohammed si è subito trasferito all’ippodromo di San Rossore per incontrare tecnici e cavalieri della squadra degli Emirati Arabi Uniti in vista dell’importante giornata di oggi.

Per i dati, testi ed immagini si ringraziano l’organizzazione del Toscana Endurance Lifestyle ed il sito Endurance Italia

Attachment