Torgnon: giù il cappello per Pietro Maria Moneta e per tutti i Finishers

07-07-2019

Essere FINSHER a Torgnon non è cosa per tutti, vincerla poi…
Scopri i risultati di ieri sulle APP Intisaar e Yamamah 

Torgnon 6 Luglio 2019 – Signore e Signori, “giù il cappello” per Pietro Maria Moneta, vincitore della CEI3* 182 km. in 2 giorni appena conclusasi a Torgnon in Valle d’Aosta.
Il cavaliere piemontese con all’attivo circa 30 anni di gare nell’endurance, ha vinto, in compagnia di Rahdja des Baraques, la difficile categoria corsa in totale solitudine dall’inizio alla fine, immerso nello scenario da favola che offre questo angolo di Paradiso Valdostano.
Pietro, che può vantare in carriera la partecipazione alla mitica TEVIS Cup alla quale corse nel 1997, ha dichiarato che è stata una prova davvero dura (12,74 av. speed) ma che ne è valsa ancora una volta la pena; “Essere a Torgnon è sempre una soddisfazione unica, da provare almeno una volta nella vita” – ha dichiarato lo stesso prima della partenza.
Soltanto in 3 erano gli iscritti alla CEI3* in 2 giorni, soltanto in 3 hanno avuto questo coraggio, la follia dell’endurista…
Doveroso il saluto per Chiara Bellini e Riccardo Rusconi che hanno abbandonato anzitempo la prova.
L’altra due giorni, la non meno difficile 77 km. X2, è andata a Donina Rubagotti Ramon con Combo che ha chiuso brillantemente a 13.36 km. orari.
La CEI2* è andata ad un’altra “frequent rider” di Torgnon Angela Origgi con Estremadura Bosana (15,52 km/h) mentre la stessa categoria ma riservata alle sole donne, è andata a Giulia Maraghini con Alicante (13.78 av.speed).
Tra gli Young Rider nella 120 km. è Linda Iosa e CG Twic Nimroz a firmare l’album di Torgnon che compie per la cronaca 22 anni! La Iosa chiude ad una media pazzesca  dopo aver superato i 18 orari al cancello 5. 16 km/h tondi tondi la sua media totale, 
La CEI1* è stata vinta da Marco Frassi con Azur (14,02 km/h).

Non vogliamo dilungarci molto perchè in Autunno il reportage su Sport Endurance EVO (quello di carta) regalerà momenti… stampati per sempre.

Un grande plauso da parte dei partecipanti e di tutti i presenti a Torgnon, va all’organizzazione con particolare riferimento all’onnipresente Franco Pitti.

CLASSIFICHE SU Intisaar e Yamamah

Attachment