IL NAVIGATORE INDICA LA STRADA PER AREZZO

06-11-2020

La chiave inserita nella consolle di regia di Arezzo Ride ha fatto quell’atteso mezzo giro in senso orario, la scintilla è partita ed il motore acceso.
L’endurance come il calcio non si ferma, si può giocare anche in caso si lock o semilockdown regionale; la notizia ha fatto subito il giro d’Italia e d’Europa, tanto che il Comitato Organizzatore Generali Endurance Team sta ricevendo richieste di adesione alla gara anche da fuori confini italiani.
Spagna, Francia, Svizzera, Est Europa ecc.
Con la pubblicazione da parte di ANICA del montepremi che verrà elargito al Campionato Italiano dell’Associazione (vedi articolo integrale)e la presenza di MiPAAF, la tappa di Arezzo si preannuncia ricca di emozioni.
Arezzo Ride Premio Allevamento avrà il compito di organizzare la gara più difficile dell’anno, per quanto riguarda la situazione sanitaria, ma le spalle del C.O. sono grandi. Ricordiamo che è stato il primo a ripartire in Italia con la gara di Grosseto e l’ultimo*, in continente, a chiudere la porta mettendo le chiavi sotto lo zerbino.
Lo stesso in una nota inviataci all’alba, ricorda che i controlli saranno serratissimi e che all’Arezzo Equestrian Centre si entrerà tassativamente con ACCREDITO.

*Il gran finale toccherà alla Sardegna con la gara di Abbasanta del 13 dicembre; in calendario la finale Circuito Agris e Coppa Sardegna.

Attachment