MONTALCINO: DIETRO L’ORGANIZZAZIONE DI UNA BUONA GARA DI ENDURANCE, C’E’ QUALCUNO CHE HA PRESO UNA DECISIONE CORAGGIOSA.

24-08-2020

Nel caso della gara che si è corsa questo week-end a Montalcino, di coraggio ce n’è voluto parecchio.
La difficile situazione mondiale e italiana, avrebbe fatto desistere tanti comitati organizzatori invece il Team Generali Endurance ha deciso di mettersi in gioco mettendoci la faccia.
Sembra semplice organizzare un evento di endurance ma non lo è; è necessario compiere una serie di azioni che appaiono scontate agli occhi dei “non addetti ai lavori”. Esse, affinché possano essere davvero valide, devono essere programmate nel modo giusto e nei dettagli.
Clima torrido, rigide restrizioni anti Covid, mascherine che saltano, qualche fisiologica polemica, anche questo è l’endurance.
Oggi ci sentiamo di fare un plauso al Comitato Organizzatore che, con circa 200 cavalli in giro per la Val d’Orcia, ha regalato opportunità, felicità, delusioni ma sempre con l’unico scopo di portare avanti la più difficile disciplina equestre, l’endurance.
Senza comitati organizzatori non esisterebbe l’endurance, senza amazzoni e cavalieri, idem; l’auspicio è il confronto costruttivo, unica via per migliorare nella vita.

Complimenti a tutti i partecipanti.

N.B.

  • Il reportage dell’evento verrà pubblicato sul numero di Autunno di Sport Endurance EVO
  • Le fotografie della due giorni saranno disponibili su www.sportphoto.smugmug.com
  • Le interviste ai vincitori LIVE, mercoledì ore 20.30 su ENDURANCE & dintorni

Un caro saluto a tutti…

LG – foto Oreste Testa e Chiara Gobbetti

Attachment