INSEGNARE IL VALORE DI UNO SPORT

11-07-2019

Ho scattato questa foto a Torgnon a quota 1.800 m. circa; la super macchina fotografica me l’ha concessa per l’occasione Gianluca Sasso, il fotografo ufficiale dell’evento, presto diventato un caro amico.
Trovo che questo ritratto racchiuda l’essenza dello sport, dell’amore e della passione.
Il nonno che insegna amorevolmente al suo nipotino come pescare sollevando la canna in aria, la ragazza in sfondo (che mi sembra di conoscere) che insegna come assistere al meglio un cavallo durante una gara di endurance, l’amazzone che bagna e rinfresca il suo destriero bianco, il tutto condito da questa acqua meravigliosa e da questa fontana scolpita nel legno  di questo tronco che continua a vivere anche dopo essere stato tagliato dal suo albero.
Insomma Torgnon ha questa forza, quella di farmi ricordare il perchè mi appassionai all’endurance!!!

Luca Giannangeli

 

AMICIZIA, RISPETTO E SPORT, QUESTO E’ L’ENDURANCE CHE VOGLIAMO RACCONTARE…
SCRIVI E MANDA LA TUA STORIA, IL TUO RACCONTO, LA FAVOLA DI TORGNON A:
SPORTENDURANCE@GMAIL.COM 

LA PIU’ EMOZIONANTE VERRA’ PUBBLICATA SULLA RIVISTA CARTACEA SPORT ENDURANCE EVO D’AUTUNNO.
Non preoccuparti della forma, daremo noi un’aggiustatina al tuo scritto…

Attachment