EMILIA ROMAGNA: NEL CUORE DEI MOTORI, NASCE “SERRARONDA ENDURANCE”


23/08/2020, Serramazzoni (Mo)

EMILIA ROMAGNA: NEL CUORE DEI MOTORI, NASCE “SERRARONDA ENDURANCE”

Cavola Endurance e Modena Endurance team Asd, patrocinati dal comune di Serramazzoni, organizzano per il prossimo 23 agosto 2020, "SERRARONDA ENDURANCE", una tappa di campionato Regionale in Emilia Romagna.

La deus ex machina dell'evento, e siamo all'informazione più romantica, è Aurora Xius, amazzone e centaura, vulcano di idee a tratti incontenibile.

Amante evidentemente della velocità con le sue moto e le sfide in genere, ha deciso di far conoscere il meraviglioso territorio dove vive cimentandosi con il difficile compito di organizzare una gara di endurance.
Ma è lei stessa a raccontarci il come e il perchè: "mi sono avvicinata al cavallo da giovanissima, fino a quando, per farla breve, nel 2012 incontrai nella mia strada Piero Allega, grazie al quale ho iniziato a familiarizzare con l'endurance.
Immediatamente ho trovato la mia dimensione, la mia via. Il passo dalla teoria alla pratica è stato brevissimo grazie ai territori che ho il piacere di vivere ogni giorno, in sella ad un cavallo o al mio quad.

Una mattina, appena sveglia, ho guardato fuori la finestra e mi sono imposta che il Serraronda dovevano conoscerlo tutti, sognando potesse un giorno diventare una piccola Torgnon.
Siamo ad 800 m. circa di altezza ed a fine agosto, nel bosco, le temperature sono ideali per andare a cavallo; ecco che, sentito tanti amici, nasce il Serraronda Endurance!!!".
Non sappiamo se dalle parole traspare la grinta di Aurora ma vi assicuriamo che per telefono la sensazione è stata chiara!

Veniamo alla gara.
Siamo nel triangolo dei motori più conosciuto al mondo, Maranello dunque Ferrari, Ducati e ancora Lamborghini; un territorio a forte vocazione competitiva dove il cuore, usando un perfetto giro di parole, è un motore instancabile.
Il cuore, il motore del cavallo da endurance, pronto a soffrire per portare l'uomo fino al traguardo, cancello dopo cancello.
La similitudine sposa perfettamente l'idea Serraronda, il cui tracciato di gara ripercorre un vecchio percorso, spesso usato anche dalle mountan bike.
Tecnico sicuramente e a tratti veloce, spesso in ombra e con un occhio sempre rivolto al Castello di Monfestino (in foto), sito nell'omologo Borgo medioevale.
Per il 50% del percorso non si perde mai di vista il castello, con le sue torri e possenti mura. Una sorta di grande cerchio a formare un abbraccio ideale con la vallata.
Insomma il Serraronda è una gara che vuole diventare una classica e, avendo evidentemente la natura dalla sua parte, non sarà difficile che ciò avvenga.
A questo punto il Serraronda spera di aver stimolato la curiosità dell'appassionato, dunque il suo sostegno, la sua condivisione e infine, la sua presenza.

Se a far scattare la molla dell'endurista non bastasse il fascino del luogo che conoscerà, il Comune di Serramazzoni vi prenderà per la gola con i famosi tortellini, la crescentina, l'aceto balsamico o magari le tigelle.

In questa sezione di Sportendurance.it troverete tutte le informazioni necessarie per vivere al meglio il Serraronda 2020.

Clicca di seguito per info su: Castello di Monfestino