Endurance nel sud-Salentino

02-01-2010

Il 27 dicembre 2009 nel Salento a Castiglione d’ Otranto (Le) si è svolto il tanto atteso “Endurance Sud Salento 2009” che ha visto finalmente uniti i cavalieri FISE ed ANTE, animati da puro spirito sportivo e comune divertimento, diretti dal pugno di ferro del Presidente e Dir.Tecnico avv. Leonardo Terribile.
Dopo una notte piovosa che non faceva presagire nulla di buono, la mattinata del 27 invece,subito apparsa assolata e mite, ha consentito un innalzamento della velocità media dei binomi a 12 kmh.
I partecipanti hanno così affrontato i 29 km. di percorso(al 93 % sterrato) tra acquitrini, canali che per le recenti piogge sembravano torrenti in piena, precari ponticelli di pietre informi o di legno, canne e oliveti smaglianti.
Seguiti dagli sguardi stupiti dei raccoglitori di olive, che nelle casacche azzurre e nei caschi scuri intravedevano forse le ataviche immagini dei cavalieri medievali, hanno attraversato le stesse strade che quelli facevano per imbarcarsi per la Terra Santa dai porti di Torre San Gregorio, Otranto e Badisco.
Al ritorno a Castiglione, sul prato salentino del bellissimo largo “Trice”, dove i progenitori Messapi radunavano greggi ed armenti per la fiera, i Cavalieri hanno ricevuto il riconoscimento del loro merito.
I tesserati FITETREC-ANTE hanno fatto man bassa di medaglie con Cristina Rugge su Margot, prima classificata e vincitrice della sella da endurance Pioneer, Ludovica Kowoll su Sascia seconda classificata e Michela Rugge su Sissi terza classificata e best condition.
I cavalieri Fise della terra di Bari si sono distinti per gentilezza e competenza agonistica.
Tutti si sono divertiti ed hanno ammirato le bellezze del percorso e del territorio salentino, tirato a lucido per l’occasione dai Sindaci di Andrano, Montesano e Supersano.
Il Presidente dei Cavalieri del Salento
Giuseppe De Matteis

SalentoIl 27 dicembre 2009 nel Salento a Castiglione d’ Otranto (Le) si è svolto il tanto atteso “Endurance Sud Salento 2009” che ha visto finalmente uniti i cavalieri FISE ed ANTE, animati da puro spirito sportivo e comune divertimento, diretti dal pugno di ferro del Presidente e Dir.Tecnico avv. Leonardo Terribile.

Dopo una notte piovosa che non faceva presagire nulla di buono, la mattinata del 27 invece,subito apparsa assolata e mite, ha consentito un innalzamento della velocità media dei binomi a 12 kmh.

I partecipanti hanno così affrontato i 29 km. di percorso(al 93 % sterrato) tra acquitrini, canali che per le recenti piogge sembravano torrenti in piena, precari ponticelli di pietre informi o di legno, canne e oliveti smaglianti.

Seguiti dagli sguardi stupiti dei raccoglitori di olive, che nelle casacche azzurre e nei caschi scuri intravedevano forse le ataviche immagini dei cavalieri medievali, hanno attraversato le stesse strade che quelli facevano per imbarcarsi per la Terra Santa dai porti di Torre San Gregorio, Otranto e Badisco.

Al ritorno a Castiglione, sul prato salentino del bellissimo largo “Trice”, dove i progenitori Messapi radunavano greggi ed armenti per la fiera, i Cavalieri hanno ricevuto il riconoscimento del loro merito.

I tesserati FITETREC-ANTE hanno fatto man bassa di medaglie con Cristina Rugge su Margot, prima classificata e vincitrice della sella da endurance Pioneer, Ludovica Kowoll su Sascia seconda classificata e Michela Rugge su Sissi terza classificata e best condition.

I cavalieri Fise della terra di Bari si sono distinti per gentilezza e competenza agonistica.

Tutti si sono divertiti ed hanno ammirato le bellezze del percorso e del territorio salentino, tirato a lucido per l’occasione dai Sindaci di Andrano, Montesano e Supersano.

Il Presidente dei Cavalieri del Salento

Giuseppe De Matteis