CAMBIO DI ROTTA PER L’ENDURANCE IN SICILIA

11-03-2019

Vi è un nome nuovo alla guida dell’Endurance Siciliano.

Si tratta di Francesco Coppa, catanese, classe 1977, atleta ancora in attività e già componente della commissione nel triennio 2011/2014.

Firma a noi nota, avendo scritto anche per la nostra rivista, ha legato il suo nome all’impegno in favore di una Endurance per così dire “tradizionale”.

Nel 2010 fonda l’Associazione “Idea di Fondo”, che diventa laboratorio per la creazione di iniziative che caratterizzeranno la sua appassionata ed instancabile attività.

Dopo aver riunito un gran numero di amici nel “Sicilia Endurance Team”, si impegna nell’organizzazione di eventi come il “Valle dei Templi Endurance Event” e il “Sughereta Endurance Event” e il “Mineral Park Endurance Event”, dove per la prima volta in Italia fa volare un drone sperimentale per le riprese aeree delle gare in aree protette.

Ideatore del movimento “Endurance for Life”, per la testimonianza sportiva volta alla sensibilizzazione verso l’ippoterapia e le riabilitazioni “ecosostenibili” e del  progetto “Io resisto”, grazie al quale realizza la prima gara di fondo equestre per persone diversamente abili.

Creatore di Elf (Endurance Live Forum), piattaforma di confronto per atleti e appassionati del nostro mondo, dalla cui partnership con Freendurance e altri protagonisti, è nato il primo convegno nazionale sull’Endurance Italiano, tenutosi in occasione della Fiera Cavalli a Roma nel 2017.

A lui toccherà, adesso, governare il timone di una nave momentaneamente senza rotta (a causa del commissariamento del Comitato Regionale Fise Sicilia) e che lui stesso definisce “Una tempesta imperfetta”. Le sue parole: “Devo tentare di ricostruire un comparto federale che, purtroppo, è ormai da anni in uno stato di profonda crisi, ma sono certo che in Sicilia ci siano le risorse per compiere questa opera da alcuni definita impossibile” Continua: Credo molto nella comunicazione e nel valore degli strumenti mediatici, se ben utilizzati. Ed è per questo che tra le priorità del mio programma ci sarà quella di proporre alla Federazione di affidare a professionisti del settore l’informazione e la divulgazione delle iniziative che porremo in essere per rilanciare l’Endurance in Sicilia

Attachment