Calendari endurance e il gioco delle tre carte!

27-12-2018

Ci risiamo, dopo alcune segnalazioni siamo costretti a riprendere un argomento che abbiamo già trattato ma che evidentemente ha bisogno di essere rispolverato.
Come ad inizio stagione 2018, qualcuno ci ha fatto notare che oggi, sulla sezione calendario del sito internet privato Enduranceonline, (sottolineiamo privato dunque come tale agisce in totale autonomia e discrezione), non compaiono gare importanti del 2019 come ad esempio il Campionato Italiano Assoluto in Sardegna o la tappa di montagna di Torgnon.
Volevamo dire la nostra assicurando tutti che con molta probabilità trattasi di una dimenticanza e che presumibilmente le stesse torneranno in lista.
In realtà fino a quando la Federazione non attiverà, aggiornandola, la sezione calendari, (internazionali e nazionali), nessun calendario pubblicato da siti privati è da considerarsi ufficiale, compreso quello su Sportendurance.it.
Come già accennato, verso la metà del 2019 il database endurance, ovvero risultati dei cavalieri, dei cavalli, la loro storia, qualifiche, riposi ecc. ecc. nonché la procedura di iscrizione alle gare, dovrebbe avvenire solo tramite il sito FISE, come del resto in tutte le discipline equestri federali.
Al momento il sito di riferimento per iscriversi alle gare è Enduranceonline che offre il solito, valido e utile servizio a quei Comitati Organizzatori che hanno scelto di lavorare con il sistema ERTZ pubblicizzato dallo stesso sito o che probabilmente decideranno di farlo in corso di pubblicazione della propria manifestazione.
In passato, in alcune gare italiane, è stato chiamato a svolgere il servizio di timing (volgarmente segreteria) la società T-Track che anch’essa propone il servizio iscrizione e risultati live ma ovviamente su un altro sito internet.

Nel 2019 T-Track lavorerà al Campionato Italiano Assoluto, a Torgnon e in altre tappe che a breve verranno rese note svelando le ultime novità tecnologiche sui servizi offerti.

A questo punto è pacifico affermare che qualche problema di chiarezza e trasparenza esiste sul discorso calendari endurance.
T-Track sta a Sportendurance come ERTZ sta a Enduranceonline“, i più informati sanno, dunque, comunque la giri, nell’endurance una sorta di conflitto di interesse c’è sempre, dai piani alti, fino all’ultimo dei groom!
I tecnici delle nazionali hanno sempre avuto cavalli, allevamenti, hanno sempre corso; i veterinari hanno sempre avuto loro clienti in corsia, i giudici sono mogli, mariti, fidanzati, amanti di corridori, riviste on-line che offrono anche servizi di timing, siti privati che gestiscono software federali che poi rioffrono ai comitati organizzatori, insomma, in un circo numericamente piccolo come quello dell’endurance, è inevitabile, a meno che non si mettano nei vari posti enunciati, soggetti improbabili provenienti da altre discipline o addirittura da altri sport provocando così ulteriori disastri!!!

Urge intervento della FISE a rimettere un po’ d’ordine, cosa che, come citato, dovrebbe accadere già dall’anno venturo; la FISE è al lavoro e questo ci conforta assai.

 

Come ormai va di moda dire, restate connessi perchè tante novità stanno mantecando in pentola.

 

P.S. Di seguito gli screenshots di oggi 27 Dicembre 2018 dei calendari presenti sui siti citati nell’articolo, Sportendurance e Enduranceonline.

 

 

 

Per quanto ci riguarda, se nel calendario del primo sito dovesse mancare qualche tappa, auspichiamo la segnalazione via e-mail, grazie.

Buon anno a tutti.

Attachment