309 cavalli, 20 nazioni e un po’ di Italia a Fontainebleau

20-03-2019

Il prossimo fine settimana il Grand Parquet dell’Endurance di Fontainebleau verrà letteralmente preso d’assalto dai cavalli.

309 cavalli solamente nelle gare FEI ed amateur, hanno smentito le paure iniziali del Comitato Organizzatore che temeva il ritorno di alcune classiche in Francia come ad esempio Compiégne.

I cavalieri non hanno disertato quella che è di fatto la gara più importante di Francia.

Proprio per questo motivo il C.O. ha voluto i migliori servizi al suo fianco tra i quali quello GPS T-Track, l’azienda italo-bulgara ultimamente molto ricercata nel mondo dell’endurance, nonché il media partner italianissimo Sport Endurance EVO.

Sicurezza, controllo e spettacolarizzazione della gara le parole d’ordine delle manifestazioni più lungimiranti: per questo motivo in Francia T-Track sarà presente oltre che a Fontainebleau, in altre 5 eventi, anch’essi su location d’eccezione.

Come lo scorso anno non poteva mancare Burioni, brand leader nel settore sottosella da Endurance. Tre dei suoi prodotti personalizzati per l’occasione, andranno a fare bella mostra di sé sul podio in premiazione.

Per chiudere, in base alle liste in nostro possesso, sono 2 le amazzoni con passaporto italiano a correre a Fontainebleau ovvero Melissa Bisoffi con Call me Bozouls e Perrine Campanini con Houril des Costieres.

Nello stesso week-end si corre una gara FEI anche in Italia, in Friuli. Purtroppo, ma non si è mai profeti in Patria, il Comitato Organizzatore non ha mai mai risposto alle e-mail e ai messaggi della nostra redazione che voleva dare visibilità e voce all’evento, evidentemente ancora lontano da logiche di comunicazione al passo con i tempi.

Di seguito la lista d’ingaggio completa per Fontainebleau

(foto Barbara Miller)

Listing-des-engagés

 

Attachment