Tecnologia ed Endurance: nel tempo del “LIVE” un “FUTURO” possibile

11-07-2018

Dato per assunto che se la tecnologia esiste e si decide di applicarla allo sport, essa debba funzionare alla perfezionare come un metronomo.
Il Comitato Organizzatore di Torgnon ha cercato con successo di applicare questa teoria e, a giudicare dai tanti commenti sui social e in cancello veterinario, ci è riuscito!

Entriamo nello specifico, scopriamo come ha fatto.

Prima mossa è stata quella di organizzare il cancello veterinario in maniera diversa. In realtà questa tipologia di installazione si era già vista su qualche campo gara, come ad esempio nel 2017 a Valeggio sul Mincio (Vr).
E’ stata predisposta la cosiddetta “area cuori” che serve a fermare immediatamente il cuore ad un cavallo per il quale il suo cavaliere chiede visita.

 

Non ha senso entrare in visita, fermare il tempo e poi “pascolare” minuti in attesa che si liberi un veterinario, magari amico! SNAI codice promozione
Iniziamo da qualche piccola e semplice regola per rendere più “clean” l’endurance.
Se il cuore è un parametro fondamentale per capire se un cavallo è in forma o meno, bisogna prenderlo immediatamente, con ausilio di monitor ben visibile ancora meglio.
A Torgnon è andata così, l’Heart Rate Monitor di T – Track system ha funzionato alla perfezione e con esso il monitor a disposizione dei veterinari e dei presenti in cancello.

Veniamo al secondo punto.

Il Comitato Organizzatore ha messo a disposizione una Key, una password, per accedere alla APP RACEMAP, partner in esclusiva per il mondo cavallo e bici di T – Track Timing e GPS system
Scaricando una APP (RACEMAP) è possibile trasformare il proprio telefono in GPS. La peculiarità è che tutti i presenti, assistenze comprese possono utilizzarla in maniera che anche il cavaliere stesso, se fermo nel percorso, può sapere dove si trova il suo crew, il maniscalco, l’ambulanza o i suoi avversari.
Se un cavaliere sbaglia percorso, basta che apre la APP, guardare la propria posizione e riprendere il percorso ben segnato sulla mappa stessa.
Chiunque può richiedere la password per attivare il suo GPS e vedersi nella mappa in una determinata gara.

N.B. in molti confondono il proprio GPS da polso con ad esempio T – Track o altra azienda.
T – Track nella fattispecie, device o telefono, registra il tuo percorso che puoi rivedere anche dopo anni e poi, cosa fondamentale, è LIVE davvero!!!

Conclusioni:

Inutile pubblicizzare l’uso di una o più tecnologie in gara quando esse sono solo di facciata!
Se davvero ci sono, usiamole e facciamole valere.

Vuoi che la tua gara sia clean? Abbiamo la soluzione giusta per te
info@t-trackgps.com

 

Grazie particolare ad ACME per il suo supporto…

 

Attachment